L’Italia dei Labirinti: i più bei giardini dove giocare

17/05/2019
21:00
 

Se il gaming è una delle tendenze del turismo 2019, uno dei luoghi che più si prestano in assoluto al concetto di gioco sono i labirinti. Solitamente realizzati all’interno di palazzi nobiliari, nati già di per sé come spazi ludici, continuano ad essere una grande attrazione per i turisti di tutte le età.

Pubblicità

Virail ha selezionato una serie di queste strutture in Italia, fra le più originali.

Si va quindi dal labirinto vinicolo di Kränzelhof, a Merano, realizzato con oltre dieci specie diverse di vitigni ai tre dedali realizzati nel Castello di San Pelagio, a Padova, quello del Minotauro, che mescola la mitologia agli affascinanti labirinti delle Ville Venete, il Labirinto Africano, arricchito con animali, specchi d’acqua e maschere rituali, e il Labirinto del “Forse che sì forse che no”.

E ancora il Labirinto del Masone a Fontanellato, realizzato fra le piante di bambù, quello di Villa Pisani, a Stra, in siepi di bosso nato come luogo di divertimento e, soprattutto, corteggiamento.


Ma anche il Labirinto Borges sull’isola di San Giorgio a Venezia e quello del Giardino Monumentale di Villa Barbarigo, Valsanzibio (Padova), nato come percorso di espiazione dei propri peccati.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook