Il ponte sospeso per raggiungere re Artù: la nuova passerella verso Tintagel

16/08/2019
13:29
 

Per la prima volta in 500 anni le due parti del castello di Tintagel, in Cornovaglia, leggendario luogo della nascita di Re Artù, sono state riunite da un avveniristico ponte sospeso. Lo racconta Lonely Planet, che evidenzia come le due parti del castello siano separate da una gola alta 58 metri, un tempo collegata da un altro ponte, ormai crollato.

Pubblicità

I turisti, per raggiungere le due parti opposte della gola, dovevano percorre un tortuoso sentiero giù per un lato e poi risalire dall’altra parte, un percorso sovraffollato soprattutto nei meni estivi, quando i visitatori si moltiplicano.

Il ponte, realizzato da due campate indipendenti che lasciano fra loro uno spazio centrale di 4 centimetri, ha le balaustre e le barre di supporto in acciaio elettrolucidato: a distanza, questi elementi quasi scompaiono dalla vista, lasciando l’illusione ottica di un ponte invisibile.  

Il nuovo collegamento fa parte di un progetto di oltre 5 milioni di sterline sull'altopiano circostante.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook