Il progetto di Azemar: due nuovi resort fra Maldive e Zanzibar

25/01/2023
12:16
 

Azemar prosegue sulla via degli investimenti riconfermandosi operatore di punta alle Maldive. A raccontarlo è il titolare, Alessandro Azzola (nella foto), che sottolinea come il prossimo step si completerà a luglio, con l’inaugurazione del “nostro terzo hotel alle Maldive, Joy Island. Si tratta di una struttura di 150 camere a 45 minuti di motoscafo dall’aeroporto di Malè, un hotel 5 stelle con formula all inclusive”.

Pubblicità

Un’altra area sulla quale Azemar sta investendo molto è quella di Zanzibar. “Sono partiti i lavori per la realizzazione di un hotel a Zanzibar e più precisamente sull’isola di Bawe. L’obiettivo è quello di edificare l’hotel più bello e prestigioso di tutta l’Africa: solo 70 camere su un’isola di oltre 30 ettari, che garantirà agli ospiti un servizio impeccabile e la massima privacy. L’apertura è prevista per aprile 2024”.

Intanto, il 2022 ha finalmente portato i primi segnali di ripresa. “Il 2022 è stato l’anno della ripartenza per l’ Italia. Finalmente siamo si è potuto tornare a viaggiare e si è avvertita una ripartenza decisa dopo due anni di stop forzati”.
E il 2023 sembra dare stabilità al percorso di ripresa. “Nonostante gli aumenti considerevoli dei costi dei biglietti aerei, il nuovo anno sembra partito con il piede giusto. La voglia di viaggiare e di girare il mondo è un’esigenza imprescindibile e supera qualunque altra paura.  In questi anni il mondo del turismo ha dovuto affrontare emergenze di ogni genere: guerre, epidemie, catastrofi naturali, ma ha sempre avuto la capacità di rialzarsi. La voglia di viaggiare vince sempre. Quindi, visto che pensare negativo non è nel nostro stile e porta male, tentiamo di essere positivi. Il 2023 e il 2024 saranno per noi anni stupendi, con inserimenti che consolideranno ancora di più Azemar sulle sue destinazioni di riferimento, Maldive e Zanzibar”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook