Sardinia Tourism Call2Action: così saranno le vacanze del 2021

di Amina D'Addario
30/10/2020
17:21
 

Come sarà la ripartenza? Con quali mercati e segmenti ci si dovrà confrontare nei prossimi mesi? Josep Ejarque, amministratore unico di FTourism & Marketing, ha provato a tracciare un quadro credibile di quello che succederà nel 2021.

Pubblicità

"Il fattore più evidente - ha detto in occasione di Sardinia Tourism Call2Action - è che la voglia di vacanza è forte: il 39% degli europei dice infatti di essere intenzionato a muoversi verso altri Paesi e il 25% è orientato con decisione verso la vacanza balneare. Questo significa che già nel 2021, anche se il turismo nazionale sarà ancora determinante, avremo con tutta probabilità un recupero dell'internazionale".

Ma le abitudini non coincideranno con quelle del passato. "Se la sanificazione e le misure sanitarie continueranno ad essere prioritarie, la domanda - ha previsto l'esperto - sarà molto più fluttuante e più distribuita nel tempo rispetto ai picchi del pre-Covid".

D'altra parte, però, soprattutto sul versante nazionale, "crescerà la preoccupazione per la situazione economica, perché - ha precisato Ejarque - se quest'anno abbiamo avuto strumenti come cassa integrazione e bonus, nel 2021 non avremo le stesse rassicurazioni economiche".

La conquista della fiducia
Ejarque ha poi spiegato che mentre gli operatori dovranno lavorare "per recuperare revenue e prezzo medio del 2019", per conquistare la fiducia dei potenziali turisti "si dovrà necessariamente adottare una comunicazione selettiva e soprattutto ispirazionale".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook