TTGITALIA SEZIONI

Ota Viaggi, obiettivo sicurezza: necessarie linee guida precise

21/05/2020
11:10
L'obiettivo del t.o. è proporre pacchetti sicuri e con il miglior rapporto qualità/prezzo
 

In casa di Ota Viaggi si morde il freno in attesa di una direttiva governativa chiara e univoca. “Per adesso - commenta il responsabile marketing e comunicazione, Francesco Boccanera - i segnali che potrebbero dare un input di ripartenza sono riassunti in tre parole: quando - dove - come. Fino a quando non avremo linee guida da parte del Governo e delle regioni possiamo solo formulare delle ipotesi”.

Ota spera comunque di salvare una parte di una stagione estiva. “Ad oggi l’obbiettivo è ripartire, perché solo ripartendo possiamo programmare strategie certe per i prossimi mesi e per il 2021”. Il lavoro di Ota non si è mai fermato. “La nostra campagna ‘Io prenoto’ è nata per dare tranquillità in caso di annullamento fino a 20 giorni dalla partenza senza penali. Inoltre in aprile abbiamo aderito al Manifesto per il Turismo Italiano. Crediamo che il coordinamento del sistema Italia debba trovare in questo momento il massimo della coesione”. Sul fronte prezzi, “il distanziamento porterà a un minore riempimento e ci saranno da parte delle società di gestione ulteriori costi per garantire massima sicurezza al cliente; tutto fa pensare che i prezzi cambieranno. Ma c’è da tener presente anche un altro fattore legato al reddito e alla capacità di spesa. Starà a noi far venir voglia di viaggiare al cliente proponendo pacchetti sicuri e con il miglior rapporto qualità/prezzo”. Quando sarà possibile riaprire, “la parola d’ordine nei villaggi e nei resort sarà sicurezza. Ci saranno regole precise, il servizio di animazione sarà ripensato e le attività saranno programmate in modo tale da consentire il distanziamento dislocando vari momenti ricreativi in diverse aree del villaggio. Questo ad esempio è come si intende programmare l’animazione al Riva Marina Resort in Puglia”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook