Il curioso caso dell'uomo che vive isolato nell'hotel di lusso per aprire i rubinetti

21/05/2020
13:46
 

Lui si chiama Daniel Ordoñez, un giovane ingegnere industriale che come lavoro fa il responsabile della manutenzione di uno degli hotel iconici di Barcellona, il W Barcelona del Gruppo Marriott. Fin qui niente di particolare, se non che da due mesi Ordoñez conduce una vita completamente isolata come unico abitante dell’albergo che si affaccia sul mare.

Pubblicità

La storia è stata raccontata dal New York Times. All’ingegnere è stato chiesto se se la sentiva di non lasciare la sua postazione per portare avanti un compito fondamentale in vista della riapertura: aprire tutti i rubinetti ogni cinque giorni e lasciare scorrere l’acqua per alcuni minuti. Considerando i 1.400 rubinetti presenti nel lussuoso hotel è facile immaginare che il lavoro prenda un bel po’ di tempo.

Ma perché questa attività? Il rischio di un fermo prolungato dell’acqua nei tubi provoca il rischio della diffusione della Legionella e a conti fatti all’hotel sarebbe costata molto di più una disinfestazione totale alla riapertura. Nel frattempo Daniel Ordoñez si gode la sua stanza al 24esimo piano con vista spettacolare e si fa da mangiare utilizzando le immense cucine. “All’inizio pensavo sarebbe durato due settimane – ha sottolineato – ora invece non sappiamo quanto andrà avanti”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook