Hotel: le tre strategie da cui ripartire secondo Logis

di Oriana Davini
23/10/2020
17:36
 

La crisi legata alla pandemia da Covid-19 ha intaccato duramente tutto il turismo e tra le categorie messe alla prova nel modo più pesante ci sono gli albergatori.

Pubblicità

Il 2020 li ha messi di fronte all'impossibilità di svolgere la propria attività e al contempo all'esigenza di dover adeguare gli hotel e i servizi alle norme anti-Covid, mettendo mano a un portafoglio di certo non gonfio.

Eppure, il bisogno aguzza l'ingegno: la crisi ha costretto la categoria a scoprire risorse e mettere in campo strategie inedite, che potrebbero rivelarsi vincenti anche in futuro. Ne è convinto Karim Soleilhavoup, d.g. di Logis Hotels, le cui strutture "hanno resistito all'urto, anche se le criticità non sono finite".

I consigli
Merito, spiega, di tre strategie messe in campo dagli albergatori. Primo, investimenti pubblicitari e campagne di advertising online e offline per clienti italiani, coinvolgendo anche altre realtà nel territorio dove si trova l'hotel in modo da creare un circolo virtuoso utile all'economia locale. Quindi, valorizzazione dell'enogastronomia tradizionale legata al territorio. E infine flessibilità, "una skill implementata più velocemente grazie alla conduzione familiare tipica degli alberghi Logis".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook