Sicilia: 15 milioni
in biglietti aerei
La provocazione
contro il caro voli

30/06/2020
08:02
 

Un acquisto ‘bomba’ di biglietti aerei per calmierare i prezzi dei voli e favorire l’arrivo di turisti in Sicilia. È questa la ricetta messa sul piatto da Manlio Messina, (nella foto) assessore regionale al Turismo della regione, per cercare di combattere quello che definisce il caro voli per l’isola.

Pubblicità

“Il caro voli penalizza troppo la Sicilia e noi, già da diverse settimane, abbiamo avviato un’interlocuzione con il ministero dei Traporti, ma c’è un governo silente e una compagnia che nonostante 3 miliardi di contributi statali non è una vera compagnia di bandiera” dice l’assessore.

Da qui la sfida: ““Incontrerò – ha detto Messina – le compagnie low cost e acquisteremo 15 milioni di euro di biglietti per permettere ai turisti di venire in Sicilia a prezzi calmierati”. Ma la Regione non si ferma qui, e vuole intervenire anche sulle strutture ricettive: “Abbiamo destinato un fondo di 300 milioni per pagare le tasse che riguardano i contributi che di solito versano gli albergatori e stiamo investendo altri 75 milioni per acquistare prenotazioni negli alberghi e darle in più a chi ha già prenotato dei giorni nelle nostre strutture alberghiere e cercare così di far ripartire il turismo” dice ancora l’assessore.

La regione ha inoltre lanciato il progetto ‘Sicilia vacanza sicura’, un’iniziativa di comarketing turistico realizzata da operatori privati nazionali e internazionali per far ripartire il turismo: “Abbiamo patrocinato questo percorso che coinvolge tutta la filiera perché ci siamo resi conto che senza il contributo degli operatori del settore turistico non si va da nessuna parte” conclude Messina.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook