Regione Puglia: 50 milioni di euro a fondo perduto per le piccole imprese turistiche

17/09/2020
11:15
Leggi anche: Puglia

La Regione Puglia torna in campo con l’ultima tranche di aiuti parte del piano di interventi straordinari per oltre 750 milioni di euro varato nel 2020.
Dal 5 ottobre sarà attiva la piattaforma online www.custodiamoturismocultura.regione.puglia.it attraverso la quale Pugliapromozione erogherà alle micro, piccole e medie imprese pugliesi dei comparti turismo e cultura sovvenzioni interamente a fondo perduto, finalizzate a neutralizzare almeno in parte gli effetti economici negativi prodotti dal COVID-19 e a favorire la ripresa.

Pubblicità

La misura straordinaria ha un valore complessivo pari a 50 milioni di euro ed è articolata in due avvisi pubblici denominati Custodiamo il Turismo in Puglia, per un importo complessivo pari a 40 milioni di euro, e Custodiamo la Cultura in Puglia, per un importo complessivo pari a 10 milioni di euro.

La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese settore alberghiero ed extralberghiero, alle agenzie di viaggi e tour operator con una sovvenzione fino a un massimo di 20 mila euro, nonché alle imprese del settore culturale e creativo più pesantemente colpito dal lockdown.

Grazie a questo nuovo strumento, alle imprese che, nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020, hanno subito una perdita di fatturato compresa tra il 40% e il 100% rispetto al corrispondente periodo del 2019, sarà riconosciuta una sovvenzione compresa tra il 40% e il 90% dei costi fissi effettivamente sostenuti.  

“Con le misure straordinarie Custodiamo il Turismo e la Cultura in Puglia – evidenziano dalla direzione generale del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio – mettiamo a disposizione delle micro, piccole e medie imprese pugliesi del comparto uno strumento unico ed innovativo per consentire loro di affrontare meglio la pesantissima crisi sociale ed economica causata dalla chiusura generalizzata dei luoghi della cultura e del turismo. Ma, più ancora, per consentire di mantenere in esercizio le strutture e salvaguardare l’occupazione, in vista della ripresa nella prossima stagione turistica e culturale. Non solo, dunque, una misura anticongiunturale interamente a fondo perduto, ma soprattutto uno strumento concreto per fare in modo che quanto prima i settori della cultura e del turismo tornino a svolgere quella funzione di volano dell’economia e dello sviluppo della Puglia. Con un’altra importante novità strutturale: la trasformazione dell’agenzia regionale del turismo Pugliapromozione da mera agenzia di promozione turistica in vera e propria agenzia di sviluppo, con facoltà di erogare direttamente aiuti in favore delle imprese del comparto integrato cultura e turismo”.

L’istanza per accedere alle sovvenzioni dovrà essere presentata esclusivamente in via telematica attraverso la procedura online – disponibile dalle ore 9 del 5 ottobre e fino alle ore 12  del 20 novembre – sul portale Custiodiamo turismo e cultura in Puglia, rispettivamente nelle sezioni Turismo e Cultura.

Leggi anche: Puglia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook