Summit Regioni, Ministero pronto a rivedere il contenuto degli Stl

di Stefania Galvan
24/11/2010
11:18
Pubblicità

"Il fatto che a 10 anni di distanza dalla loro ideazione siamo qui a parlare di come siano stati recepiti o meno i Sistemi turistici locali è un segnale negativo". Paolo Audino, a.d. TTG Italia, lancia la provocazione aprendo i lavori del 4° Summit del Turismo nelle Regioni, in corso a Vicenza. "Il modello - ha aggiunto - non era attualissimo allora e ora è superato rispetto a tutto il mondo. Bisogna dare una forte accelerata al sistema, e la spinta che dovrà provenire dalle istituzioni dovrà essere potente". Sulla inefficacia del sistema si sofferma Josep Ejarque, presidente Aipmt: "Purtroppo non sta dando il risultato voluto. Bisogna migliorare il nostro operato e trovare insieme dei modelli giusti e condivisi". Caterina Cittadino, capo dipartimento del Ministero del Turismo, apre al dialogo e alla possibilità di rivedere gli Stl: "Siamo disponibili a un'eventuale revisione del contenuto legislativo, mettendo a disposizione il nostro know how e a dare una mano a una buona idea, a una buona pratica generalizzata".  


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook