Contratti a termine, le nuove regole: i dubbi da sciogliere sull’applicazione

14/08/2018
14:29
 

Quale contratto utilizzare per i lavoratori a termine? A chiarire il dubbio dopo l’entrata in vigore della legge 96/18 di conversione del decreto lavoro 87/18 ci pensa proprio un emendamento al decreto stesso.

Pubblicità

Secondo quanto riporta ilsole24ore.com, la disciplina precede che le nuove disposizioni entrino in vigore dal 14 luglio; per i contratti in essere, invece, le nuove regole scattano solo in caso di proroga o rinnovo dopo il 31 ottobre 2018.

Le difficoltà delle imprese
Come sottolinea sempre il portale del quotidiano finanziario, l’applicazione delle nuove norme aveva creato alcune difficoltà delle imprese nella gestione del cambio di normativa. Motivo per cui la Camera ha approvato un emendamento che cambia il testo originario: secondo ques’ultimo, infatti, le nuove regole si sarebbero applicate anche ai rinnovi dopo il 14 luglio.

La linea, dunque, sembrerebbe essere tracciata: le nuove norme si applicheranno ai contratti in essere al 14 luglio solo in caso di proroga dopo il 31 ottobre. Per gli accordi in scadenza prima di questa data, invece, varranno ancora le vecchie regole.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook