Costa Crociere torna a Genova, i piani per l'home port

di Mariella Lamonica
26/03/2019
15:46
Leggi anche: Costa Crociere

"Costa Crociere is back". Con questo slogan Genova torna ad abbracciare Costa Fortuna e lo farà da qui all'8 novembre con 34 scali (40 complessivi) per una previsione di circa 170mila passeggeri. 

Pubblicità

"Torniamo a Genova per restarci - sostiene Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere - e lo dimostrano i numeri e i progetti futuri; se Costa Fortuna è il presente, non dimentichiamo di guardare al futuro con Costa Pacifica, che approderà qui nel 2020 e prevede un transito di 200mila passeggeri".

Poi aggiunge: "Considerando che un passeggero spende in media 82 euro nei porti di imbarco e sbarco e 62 nei porti di transito, con un rapido calcolo possiamo capire come tutto questo possa portare una ricchezza di 8 milioni di euro".

Il nuovo centro polifunzionale
Tante le iniziative correlate a partire dalla riqualificazione di un edificio pubblico, destinato a divenire centro polifunzionale come spiega Davide Triacca, segretario generale di Costa Crociere Foundation: "Grazie a un budget già stanziato e disponibile di 300mila euro - precisa - vogliamo riqualificare quello che ora è un edificio comunale adibito a magazzino, che si trasformerà in sede di laboratori, ambulatori, coworking, parco giochi e campo sportivo".

Leggi anche: Costa Crociere

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook