La scalata di Lufthansa: Eurowings secondo brand del gruppo

29/04/2016
12:28
Leggi anche: Lufthansa

Un volume record di 108 milioni di passeggeri. E, nonostante sia stato un anno difficile, la soddisfazione di aver chiuso l’esercizio con uno dei risultati più brillanti di sempre: un ebit pari a 1,8 miliardi di euro e un profitto netto di 1,7 miliardi di euro, a fronte di 32,1 miliardi di ricavi. Mentre nel futuro si ritaglia sempre più nettamente il ruolo che avrà Eurowings.

Pubblicità

Il ceo del Gruppo Lufthansa, Carsten Spohr (nella foto), non nasconde la propria soddisfazione per il dato messo a segno dal colosso tedesco dei cieli. “Dopo la sicurezza, il mantenimento della redditività futura resta uno dei nostri pilastri” sottolinea il top manager nel corso dell’annual general meeting del gruppo.

Lo sviluppo di casa Lh procede sulle direttive già tracciate: i tre main carrier Lufthansa, Swiss e Austrian vedranno un potenziamento dei prodotti e della qualità della revenue, grazie all’allineamento funzionale e alla riorganizzazione della struttura commerciale.

Per quanto riguarda Eurowings, invece, verrà sviluppato ulteriormente come secondo brand del gruppo, partendo attualmente dalla posizione dominante come vettore point-to-point sul mercato domestico.

Leggi anche: Lufthansa

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook