Tirrenia a Cin, ok condizionato dell'Antitrust

22/06/2012
09:26
Leggi anche: Antitrust, Tirrenia, Cin

Sì al via libera, ma condizionato alla riduzione dei prezzi e alla cessione di rotte.

Pubblicità

L'Antitrust italiano ha autorizzato l'acquisizione di Tirrenia da parte di Cin, la società controllata al 40 per cento dalla Moby di Vincenzo Onorato insieme al fond Clessidra (30 per cento), alla Gip di Luigi Negri (20 per cento) e all'imprenditore Francesco Izzo (10 per cento).

Tra le misure imposte dall'Antitrust quelle che riguardano i prezzi. Da subito, e per la stagione estiva 2013, ai passeggeri che devono acquistare i biglietti, sulle navi Tirrenia e Moby, sulle rotte Civitavecchia–Olbia, Genova–Olbia e Genova–Porto Torres verranno riconosciuti, senza alcuna limitazione quantitativa, salvo la disponibilità di posti a bordo, i seguenti sconti: promozione 'bambini', che prevede il viaggio gratuito per i ragazzi di età inferiore ai 12 anni; promozione 'auto', con il 50 per cento di sconto sul prezzo del trasporto dell’auto; 10 punti percentuali di sconto per le cabine quadruple e 30 per cento di riduzione sulle tariffe standard nei confronti delle persone nate o residenti in Sardegna e dei rispettivi coniugi e figli.

Al netto delle promozioni, nella stagione estiva 2012, Moby e Cin/Tirrenia, per le rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Porto Torres e Genova-Olbia, dovranno applicare livelli tariffari tali da mantenere invariato il ricavo medio unitario realizzato da Moby nella stagione estiva 2009, quando i prezzi erano particolarmente favorevoli ai consumatori,  salvo un incremento diretto a neutralizzare gli effetti derivanti dalla variazione del prezzo medio del carburante tra il 2009 e il primo trimestre 2012. Analoga politica tariffaria andrà attuata anche nel 2013.

Inoltre per le stagioni estive (giugno, luglio, agosto e settembre) 2013 e 2014, Moby e  Cin/Tirrenia dovranno cedere ad altri operatori il 10 per cento della rispettiva capacità di trasporto misto di passeggeri e merci su ciascuna delle rotte Civitavecchia - Olbia e Genova – Olbia.

Infine Moby e Cin/Tirrenia, nel periodo 2012– 2016, non dovranno stipulare, o dovranno rescindere con effetto immediato gli  accordi di code-sharing e qualsiasi altra tipologia di intesa finalizzata alla commercializzazione dei titoli di viaggio che intercorra con operatori concorrenti, o con soggetti a questi riconducibili, relativamente alle rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Porto Torres e Genova–Olbia.

Leggi anche: Antitrust, Tirrenia, Cin

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook