Welcome Travel: “Ecco perché siamo cresciuti”

di Oriana Davini
02/10/2019
14:58
 

Chiuderà l'anno fiscale il prossimo 31 ottobre con la soddisfazione di aver portato a casa la terza crescita consecutiva a doppia cifra in ambito leisure: Welcome Travel tira le somme finali e mette a segno un +11% nelle vendite.

Pubblicità

Merito, spiega l'a.d. Adriano Apicella (nella foto), di diversi fattori. "Sicuramente c'è un ritorno dei clienti in adv, anche grazie alla riduzione del numero di insegne che oggi presidiano il mercato. Va sottolineato inoltre l'innalzamento della professionalità degli agenti, anche grazie al lavoro svolto in questi anni dai network".

Un'onda positiva che al momento sembra coprire anche il 2020: i numeri per ora "sono ancora molto piccoli ma come andamento generale siamo tra il 15 e il 20% in più rispetto ai 12 mesi precedenti".

I numeri
In particolare, il network di proprietà del Gruppo Alpitour e di Costa Crociere, che nel 2019 arriva a 1.300 adv grazie a 100 new entry - incassa 1,416 mln di euro di volume d'affari, 788 dei quali proveniente dall'area leisure e 628 dai vettori. "Il bsp è cresciuto meno probabilmente anche per un effetto della direttiva pacchetti, che ha portato molte agenzie a disintermediare meno a favore dei t.o.".

Le destinazioni
Nel dettaglio, cresce dell'11% il segmento villaggi e charter, del 10% le crociere, del 12% la linea. Per quanto riguarda le destinazioni, aggiunge Laura Antonioli, responsabile coordinamento vendite del network, "l'Egitto non si ferma più e anche quest'anno segna una crescita del 100%, come già nel 2018: sono tornati i volumi di un tempo". Un risultato che ha influito sul Mediterraneo, dove "grazie a un'offerta di prodotto ricca abbiamo comunque tenuto sul Mare Italia, aumentato del 3%, e sulla Grecia, mentre ne ha risentito la Spagna".

Sul lungo raggio, si conferma qualche difficoltà lato Caraibi, la buona tenuta dell'Oriente "grazie anche ai nuovi collegamenti charter. C'è una grande ripresa dell'Africa e un forte interesse sull'Australia, dove abbiamo intenzione di lavorare molto".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook