UniCredit-Confindustria Alberghi, accordo da 300 milioni per le ristrutturazioni

18/02/2014
15:16

Trecento milioni per ristrutturare e riqualificare gli alberghi.  

Pubblicità

È la cifra stanziata per il rilancio degli investimenti nel turismo a seguito dell’accordo nazionale tra Associazione Italiana Confindustria Alberghi e UniCredit.
L'istituto bancario ha stanziato il plafond per l’erogazione di finanziamenti studiati sulle esigenze degli operatori del turismo, per ampliare, costruire, acquistare, ammodernare strutture alberghiere, rinnovarne attrezzature e arredamenti, rimuovere barriere architettoniche, sistemare impianti e adeguare i materiali alle normative.

I finanziamenti sono personalizzabili e rimborsabili in un massimo di 8 anni per i prestiti di natura chirografaria e di 22 anni per quelli ipotecari.

"L’accordo con UniCredit è strategico per il nostro settore, che deve superare la crisi di questi ultimi anni e attrarre nuovi flussi di turisti - dichiara Giorgio Palmucci (nella foto), presidente Associazione Italiana Confindustria Alberghi -. Una boccata di ossigeno per il comparto alberghiero, che vede in questo strumento finanziario un motore di rilancio per migliorare la qualità dell'offerta anche in preparazione di Expo 2015".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook