FactorYmpresa, il mondo del turismo e del food a Torino per innovare l'Italia del gusto

11/07/2018
12:55
Leggi anche: Lavoro

Trovare soluzioni innovative, che combinino l’offerta enogastronomia del territorio italiano al turismo. Questo l’obiettivo del Town Meeting di FactorYmpresa promosso dal Mibact e da Invitalia in corso oggi al Teatro Regio di Torino.

Pubblicità

Nel capoluogo del Piemonte, regione capofila dell’Anno del Cibo, 10 tavoli di lavoro composti da esperti e aziende del turismo e della filiera enogastronomica sono coinvolti in una giornata di ‘brainstorming’ su tre tematiche (valorizzazione del territorio, esperienza turistica e marketing & export) al fine di far emergere la domanda di innovazione, i fabbisogni e le possibili soluzioni che serviranno per costruire il prossimo Accelerathon di FactorYmpresa, che si volgerà sempre a Torino il 20 e 21 settembre, sul tema del Food&Wine Tourism, coinvolgendo 20 startup. L’obiettivo, ha raccontato il direttore generale del Mibact, Francesco Palumbo, è quello di “capire dalle aziende come collegare in modo innovativo il cibo all’esperienza turistica, in particolare per attirare i Millennial. Come sviluppare nuovi prodotti e coniugare al meglio la produzione di vino e cibo alla promozione internazionale, e creare una relazione tra territorio, produttori e turismo”.

Direzione principale, precisa Palumbo, è quella di puntare su modelli che coniughino “sostenibilità e digitale, temi a cui i Millenial sono particolarmente sensibili”.

Un percorso quello che si apre oggi a Torino, che in parte si intreccia al recente passaggio della delega al Turismo al Ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio. Iniziativa che secondo Palumbo “si colloca perfettamente con questa iniziativa, nell’ambito di nuovi prodotti turistici che facciano vivere all’italiana, creando un’Italia alternativa”.

Leggi anche: Lavoro

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook