Il sindaco di Caserta difende la città: "La guida Feltrinelli ci offende"

23/08/2018
09:32
Leggi anche: caserta

“Una descrizione del territorio profondamente falsa e lesiva dell’immagine di chi la abita”. Carlo Marino, sindaco di Caserta, esprime con queste parole tutta la sua indignazione contro la guida ‘Italia del Sud e Isole’ edita da Feltrinelli che, a suo dire, parla in modo offensivo della città.

Pubblicità

Il passaggio in discussione, secondo quanto riportato da repubblica.it,  è quello in cui, spiega Marino, Caserta "viene tratteggiata come una città anonima e incongruentemente circondata da una serie di complessi industriali e magazzini", mentre "l'area a Nord di Napoli, che comprende Aversa e l'Agro Aversano, viene addirittura definita una distesa di sobborghi poco entusiasmanti, quasi del tutto dominata dalla camorra e a volte chiamata triangolo della morte".

Le attrattive turistiche del territorio
Marino sottolinea l’importanza turistica di un territorio che vanta quello che lui definisce “il Palazzo Reale più bello del mondo, la Reggia di Caserta, parte integrante della nostra città e simbolo della nostra comunità, da molti considerata superiore a Versailles e a qualsiasi altra dimora reale del pianeta”.

Ma non solo: oltre alla Reggia, Marino cita il Belvedere di San Leucio, l'Acquedotto Carolino, e il Borgo medievale di Casertavecchia. Da qui l’invito a Feltrinelli e ai suoi collaboratori di compiere una visita del territorio casertano: “Sono convinto che alla fine converrà con me che la recensione contenuta nella vostra Guida sia del tutto fuorviante”.

Il sindaco, comunque, non esclude la possibilità di adire a vie legali “per tutelare l’immagine dei casertani e del territorio dell’intera provincia di Caserta”.

Leggi anche: caserta

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook