Estate orfana
dei big spender:
l’incoming italiano
alla prova

07/07/2020
08:04
 

Prudenza ragionevole, che non influirà poi molto su una stagione già scritta, o misura troppo rigorosa, che affosserà ancora di più un settore turistico stremato dai mesi del lockdown?

Pubblicità

Non ha mancato di far discutere la scelta dell'Ue di riaprire ai viaggiatori da 15 Paesi extra Shengen, ma non a quelli provenienti da Usa e Russia. Una doccia fredda per gli operatori che speravano di tornare a lavorare, già per l'estate 2020, con questi big spender da cui dipende una fetta cospicua del nostro incoming.

Secondo Bankitalia gli americani sono stati 4,4 milioni nel 2019 e hanno lasciato nel Belpaese 5,5 miliardi. Il budget pro capite dei russi, altro target di clienti dal portafoglio pieno, si è attestato in media sui 173 euro al giorno, contro i 117 degli altri stranieri in vacanza (continua a leggere sulla digital edition)


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook