L'Italia si promuove a Madrid, tutte le cifre dell'incoming spagnolo

23/01/2020
15:39
 

A Madrid l’Enit non ha portato le eccellenze del Made in Italy solo in fiera. Fino al 31 gennaio, infatti, le immagini dell’Italia appaiono anche fuori dalla Fitur, sui cosiddetti  ‘intercambiadores’, strutture coperte di scambio tra mezzi di trasporto poste in Plaza de Castilla, una delle più frequentate di Madrid.

Pubblicità

In questo modo l’Enit coglie l’occasione della visibilità data dalla grande manifestazione fieristica per incentivare ulteriormente un mercato già in forte ascesa.

La bella estate italiana
Secondo i risultati del monitoraggio Enit ‘Estate 2019’, condotto dall'ufficio Enit di Madrid tra i maggiori tour operator nella vendita della destinazione Italia nel mercato spagnolo, la summer ha mostrato un ottimo andamento, con un incremento dei flussi turistici verso l’Italia di circa il 9-10% rispetto allo stesso periodo del 2018.

In base ai più recenti dati Istat, inoltre, nel 2018 il numero degli arrivi di spagnoli in Italia è salito a 2.175.267 unità, a più 9,83% rispetto all'anno precedente, mentre le presenze sono state 5.684.438, a più 9,84%. Aumenta a doppia cifra anche la spesa degli spagnoli nel nostro Paese: in base a dati Banca d’Italia nel 2018 ha superato i 1.525 milioni di euro, a più 15,8% sull’anno precedente.

Belpaese sul podio
Rispetto ai principali competitor, il nostro Paese si posiziona al terzo posto con una quota di mercato del 10,77% sul totale dei viaggi degli spagnoli all´estero, dietro la Francia (con uno share del 15,95%), il Portogallo (14,01%) e seguito dal Regno Unito, con una quota dell'8,61%). Il 70% dei viaggi degli spagnoli nel nostro Paese ha come meta preferita le città d’arte e le destinazioni più richieste sono Roma e dintorni, tutta la Toscana e parte dell'Umbria, parte del Veneto e Lombardia. Altre destinazioni gettonate sono Torino, il triangolo formato da Bologna, Ferrara e Ravenna e le Cinque Terre in Liguria.

Per quanto riguarda, invece, il Sud d’Italia, l'interesse è rivolto alla Campania con Napoli e la Costiera Amalfitana, alla Puglia e a Matera in Basilicata. Sicilia e Sardegna sono sempre molto richieste, mentre si sta affacciando sul mercato spagnolo anche la Calabria.

(Foto: account twitter di Enit)


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook