Tirrenia: dal governo no all'ipotesi 'spezzatino'

di Stefania Galvan
07/09/2010
09:40

Il governo garantisce la continuità aziendale della Tirrenia e "intende procedere alla vendita dei complessi aziendali e non delle singole rotte evitando il cosiddetto 'spezzatino'". Questo l'esito dell'incontro tra il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e i sindacati per la compagnia di navigazione pubblica. Gli stessi sindacati sembrano moderatamente soddisfatti per l'esito dell'incontro, visto che il governo si è impegnato a chiedere all'Unione europea una proroga per la privatizzazione della Tirrenia e si accinge a rinnovare l'attuale convenzione. In particolare, riferisce il segretario generale della Uil Trasporti, Giuseppe Caronia, nei prossimi giorni il governo italiano chiederà a Bruxelles un rinnovo della convenzioneoltre i limiti già posti dall'Unione europea. E il segretario generale della Fit Cisl, Claudio Claudiani, ha assicurato che il commissario straordinario della Tirrenia, Giancarlo D'Andrea, ha le risorse sufficienti ad assicurare la continuità aziendale.

Pubblicità



TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook