Barometro Omt: indicatori in crescita per l'inbound dell'Europa

30/08/2013
13:59
Leggi anche: Omt, Taleb Rifai

Europa perfettamente in linea con il trend internazionale.

Pubblicità

Gli arrivi turistici sulle destinazioni del Vecchio Continente si sono attestati, secondo il Barometro 2012 dell'Omt, a +5 per cento rispetto all'anno precedente. Un dato oltre le previsioni, e trainato dalle mete di Sud e Est Europa e mediterranee, a +6 per cento, mentre è di 10 punti percentuali il rialzo dell'Europa centrale.

Intanto il primo semestre di quest'anno, osserva l'Omt, rappresenta circa il 45 per cento del numero totale di arrivi dell'anno. "La crescita dovrebbe continuare nella seconda metà del 2013 - aggiunge la nota dell'Organizzazione mondiale del turismo -, ma a un ritmo progressivamente più lento".
Le stime di fine anno indicano un aumento del 4 per cento o poco più.

Sul piano della spesa turistica, sono i Paesi a economia emergente a guidare la crescita: Cina a +31 per cento e Russia a +22.
Le spese dei mercati tradizionali sono state più modeste: Canada a +3 per cento e Francia a +2.
I dati negativi provengono invece, come segnala l'Omt, da Italia, Giappone e Australia.

Leggi anche: Omt, Taleb Rifai

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook