Direttiva pacchetti,
appello al Mibact:
"Incontro urgente
prima delle scadenze"

04/01/2018
08:03
 

Si apre il 2018 e in contemporanea si riapre il dibattito legato dalla Direttiva pacchetti, che sarà in applicazione a partire dal primo luglio del 2018.

Pubblicità

A tornare sull’argomento un comunicato congiunto inviato da Assoviaggi Confesercenti, Federturismo Travel Confindustria e Fiavet Confcommercio, documento con il quale le tre associazioni di categoria chiedono un incontro urgente con il Ministero per i Beni culturali e il Turismo.

Oggetto del vertice, spiega la nota, “l’iter di recepimento della direttiva UE 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e servizi turistici collegati” prima che “il testo del Decreto legislativo approdi all’esame del Consiglio dei Ministri e delle Commissioni parlamentari competenti”.

I nodi da sciogliere
La normativa è destinata a interessare diversi aspetti del business turistico, coinvolgendo in diversa misura tutti gli attori della filiera, che verranno chiamati, a partire da luglio, appunto, a confrontarsi con nuove regole. Regole di cui al momento, però, non c’è ancora una vera certezza.

Sullo stesso argomento si registra anche un intervento di Astoi Confindustria che, in una nota rilasciata all’Ansa, ha comunque ricordato che si sta lavorando al fianco del Mibact, “che ha il compito di elaborare il decreto attuativo”. Una matassa che sembra ancora da districare e che è destinata a riempire le cronache di settore per i prossimi mesi.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook