iGV: "Strategico
il ruolo
delle agenzie"

di Oriana Davini
01/10/2013
10:02
Leggi anche: i grandi viaggi, iGV

“Quando c'è un terremoto si capisce se il palazzo è stato costruito bene”.  Corinne Clementi, amministratore di iGV, tira le fila di un'estate impegnativa, segnata da due villaggi in meno a stagione già venduta, "ma il gioco di squadra ci ha permesso di chiudere il trimestre con margini in crescita”, aggiunge.

Pubblicità

Il congelamento dei villaggi di Marispica e Baia Samuele, in Sicilia, tuttavia non ha avuto solo conseguenze negative. “Nel giro di dieci giorni abbiamo dovuto riproteggere i clienti di due interi villaggi pronti a iniziare la stagione – ricorda Clementi -: c'è stata una risposta positiva da parte di tutti, i fornitori ci sono venuti incontro e la nostra rete vendite ha lavorato molto bene”.

Il rapporto con la distribuzione è stato fondamentale e il risultato è la creazione di un portafoglio vincente di agenzie su cui investire in futuro: “Alcune adv ci sono state molto vicine – conferma l'amministratore -: diciamo che la situazione ci ha permesso di fare una scrematura e capire chi sono davvero i partner su cui contare”.

A traghettare la barca fuori dalla tempesta ha aiutato anche l'alto numero di clienti repeater del t.o.: un asso nella manica su cui iGV punta da sempre, unitamente alla gestione diretta delle strutture di proprietà.

Leggi anche: i grandi viaggi, iGV

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook