Il trasporto aereo
si ferma: domani
24 ore di sciopero
per la crisi del settore

24/02/2020
08:01
Leggi anche: Sciopero, scioperi

Il trasporto areo italiano si ferma. Domani, 25 febbraio, per 24 ore i lavoratori del comparto incroceranno le braccia per lo sciopero nazionale indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl. Temi al centro dell’agitazione il momento complicato che sta vivendo l’industria dell’aviazione nella Penisola, la liquidazione di Air Italy e la partita, ancora tutta da decidere, di Alitalia.

Pubblicità

In una nota congiunta le sigle sindacali hanno richiesto “un tavolo di lavoro ministeriale e una cabina di regia che abbia la finalità di riscrivere le regole del settore”.

Previsti altri stop
La manifestazione di domani, che paralizzerà il traffico dalle 00.01 alle 23.59, potrebbe essere solo la prima una lunga serie di mobilitazioni. “A questa mobilitazione seguiranno altre iniziative se non avremo risposte certe e veloci su Air Italy e sulle crisi delle aziende del settore, che comprende anche quella di Alitalia e di Ernest Airlines”. Serve, chiedono i sindacati, avviare una sede di confronto permanente sulle crisi del settore del trasporto aereo.

Gli avvisi per i passeggeri
Per far fronte alla giornata e limitare al minimo i disagi, alcuni dei principali scali italiani hanno provveduto a pubblicare avvisi online e sui canali social, invitando i passeggeri a consultare preventivamente lo stato dei voli prima di raggiungere gli aeroporti.

Leggi anche: Sciopero, scioperi

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook