Protagonisti per un giorno: 'Il Wwf può attendere'

di Lino vuotto
30/04/2010
10:25
Leggi anche: ttg, agenzie, protagonisti

Torna l'appuntamento con 'Protagonisti per un giorno', la rubrica di TTG Italia che ogni settimana porta in primo piano un agente di viaggi della Penisola che racconta luci e ombre della categoria. Nella puntata del numero 35 del giornale, in distribuzione e online a partire da oggi, il protagonista è Gianluigi Inglese, titolare di Ito Viaggi a Padova.

Pubblicità

Il Wwf può attendere

"Non siamo foche monache". Gianluigi Inglese, 50 anni, titolare di Ito Viaggi a Padova, dopo 30 anni di lavoro nel settore del turismo, non ci sta a considerare gli agenti di viaggi una specie "in via di estinzione". E precisa: "Non ci occupiamo solo di retail agenziale, ma anche di altre attività".
Ad esempio?
Organizziamo e commercializziamo eventi con formazione rivolti alle aziende. Una cosa che stanno iniziando a fare anche altri colleghi.
Un modo diverso di intendere l'attività agenziale...
Non ci sentiamo solamente dei 'rivenditori'.
Insomma, ritiene che sia necessario un cambio di mentalità...
Noi cerchiamo di dare valore aggiunto.
Poco fa ha usato il termine 'colleghi' per indicare gli altri adv...
È necessario vedersi più come colleghi che come concorrenti. Tra gli agenti servirebbe maggiore coesione.
E questo è possibile?
È infattibile, ma dovrebbe essere così.
Anche le reti giocano un ruolo in questo senso...
Fare parte di un network è utile, quando se ne condivide il progetto. Appartenere passivamente a un gruppo non credo abbia senso.
Quali sono gli argomenti più urgenti per la distribuzione?
Il cambiamento culturale del nostro settore. E di sicuro la coesione.
Chiarisca il primo punto...
L'approccio è diverso. Ora bisogna cambiare velocemente. È necessario adattarsi alla nuova cultura.
Questo è dovuto anche al web...
Ormai il cliente, nel 30-40 per cento dei casi, ha un approccio telematico, attraverso internet.
Quanto è mutato il mercato?
I colleghi che avevo 30 anni fa sono cambiati. E anche i fornitori.
Dunque?
È necessario modellare l'impresa di conseguenza. E bisogna fare programmazione. Anche se è difficile.
Dopo l'emergenza vulcano, è salito in primo piano anche il tema dei rapporti delle adv con i vettori.
Le compagnie aeree non sono state molto collaborative. Non gliene importa nulla delle agenzie. Quando riusciremo a toglierci dai vincoli della Iata...
zucco@ttgitalia.com

Leggi anche: ttg, agenzie, protagonisti

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook