Un 2014 di crescita per l'impatto economico del turismo in Italia

19/03/2014
12:38
Leggi anche: Wttc

Per il 2014 è prevista una crescita del contributo del settore del turismo e dei viaggi all’economia italiana, dopo un 2013 in cui il comparto ha fatto registrare un -1,6 per cento. È quanto dichiara David Scowsill, presidente e amministratore delegato del consiglio mondiale dei viaggi e del turismo (Wttc), svelando i dati dell’organizzazione.

Pubblicità

Il Report 2014 sull’impatto economico annuale per l’Italia mostra che viaggi e turismo contribuiscono al Pil italiano per il 10,3 per cento, una percentuale alta rispetto agli altri Paesi del G20 e che dovrebbe crescere del 2,1 per cento nel 2014, con un distacco di 1,9 punti percentuali rispetto alla crescita economica globale.

David Scowsill consiglia pertanto al governo italiano di avviare iniziative per incrementare il contributo economico di viaggi e turismo in Italia, aumentando così anche il numero di posti di lavoro: “Il governo italiano dovrebbe concentrarsi sulla promozione di politiche in grado di garantire all’Italia un aumento degli arrivi di turisti internazionali, delle strutture ricettive e dei posti di lavoro”.

Leggi anche: Wttc

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook