Olimpiadi 2026, riapre il Grand Hotel della Posta in Valtellina

10/10/2021
16:16
 

Era una delle sfide in vista dei Giochi olimpici invernali di Milano-Cortina 2026. Riapre il Grand Hotel della Posta di Sondrio, in Valtellina.

Pubblicità

Ad assumere la gestione e la distribuzione del 4 stelle è PPN Hospitality, società in espansione che già gestisce Falisia, a Luxury Collection Resort & Spa, Portopiccolo e che nei prossimi 2 anni ha in programma aperture a Venezia, Pompei, Roma e Cortina sotto insegne Marriott.

“Siamo davvero onorati di poter operare in questo meraviglioso contesto, con la volontà di affiancare il processo di trasformazione che Sondrio sta mettendo in atto come destinazione leisure e business - commenta in una nota Filippo Cavandoli, ceo di PPN Hospitality -. La ricca offerta del territorio con i terrazzamenti del Nebbiolo, i paesaggi mozzafiato, l’escursionismo, il trekking e il piano di sviluppo in vista dei Giochi olimpici sono per noi cardini fondanti per lavorare in sinergia con le istituzioni e i player locali. Il nostro obiettivo è portare nella destinazione flussi di turismo sia leisure sia mice puntando sull’innalzamento della qualità del servizio con un occhio particolarmente attento alla ristorazione. La proposta del 1862 Ristorante della Posta rimarrà infatti fedele alla tradizione integrandola però con note eclettiche che valorizzano le materie prime del territorio”.

Aperto per la prima volta nel 1862, l’albergo dispone di 38 tra camere e suite, alcune con soffitti finemente affrescati, e 6 sale meeting (la maggiore da 140 posti). La riapertura dell’hotel contribuirà al rilancio turistico di Sondrio per le Olimpiadi 2026. I piani saranno presentati a TTG Travel Experience.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook