Dalle infrastrutture agli aeroporti: il Nepal punta sul turismo

19/02/2020
19:30
Leggi anche: Nepal

Un piano strategico per portare il turismo a pesare il 10 per cento del Pil nazionale entro i prossimi cinque anni: il Nepal ha deciso di tornare a crescere dopo il terribile terremoto che nel 2015 mise in ginocchio il Paese.

Pubblicità

Intanto i numeri tornano ad avere il segno più davanti: il 2019 si è chiuso con 1,2 milioni di visitatori, 16mila dei quali provenienti dall'Italia. In entrambi i casi, spiega Paolo Nugari, Console Generale Onorario a Roma del Nepal, "si tratta di una crescita del 3 per cento, lontana dagli aumenti a doppia cifra pre-terremoto ma comunque un segnale positivo".

Se il 60 per cento degli arrivi sono leisure, da segnalare è il raddoppio nel 2019 degli amanti del trekking, che oggi rappresentano il 16 per cento dei visitatori. "Ora lavoriamo per aumentare la spesa media giornaliera dei turisti, portandola dagli attuali 44 a 75 dollari".

Il governo ha intanto lanciato il piano Visit Nepal 2020, che si focalizzerà sul miglioramento delle infrastrutture, a partire dalla rete viaria, l'aumento degli aeroporti internazionali "con l'imminente apertura di un nuovo scalo a sud di Kathmandu e l'apertura di un'altra aerostazione internazionale nei prossimi anni". O. D.

Leggi anche: Nepal

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook