Sostenibilità, digitale e incentivi: la ricetta del Wttc per la ripresa del turismo

29/09/2020
11:42
 

Come garantire una ripresa “fluida” e sostenibile del turismo? Cerca di rispondere a questa domanda l’ultimo rapporto del Wttc dal titolo ‘To Recovery & Beyond – The future of travel & tourism in the wake of Covid-19’. Lo studio individua i principali trend, che, dall’inizio della pandemia a oggi, sono andati delineandosi modificando le esigenze e le abitudini di acquisto dei viaggiari, e traccia le possibili rotte da intraprendere per una vera ripartenza.

Pubblicità

Le tendenze
Quattro le principali tendenze individuate dall’indagine del Wttc. In termini di evoluzione della domanda, l’attuale comportamento dei consumatori indica un’inclinazione verso la preferenza soluzioni di viaggio affidabili e prevedibili. Le previsioni indicano perciò una prevelanza, almeno sul breve periodo, delle vacanze domesitiche e di esperienze all’aria aperta.

Particolarmente centrale nella scelta delle destinazioni e delle strutture si rivela l’attenzione per l’igiene, la prevenzione e la tutela della salute.

Cresce l’uso di piattaforme per la pianificazione dei viaggi e la domanda per modalità di pagamento e servizi contactless. Infine, sottolinea lo studio, cresce l’interesse verso le tematiche legate alla sostenibilità, la tutela dell’ambiente e degli animali.

Le raccomandazioni
Sulla base di questi cambiamenti come affrontare quindi il domani? Il Wttc ha messo a punto alcune raccomandazioni.

Aprire le frontiere
Il Wttc invita i Governi a eliminare le restrizioni di viaggio, adottando requisiti standardizzati di verifica e tracciamento.

Definire standard comuni
I Governi devono standardizzare i requisiti di salute e sicurezza del settore pubblico e privato nel settore dei viaggi e del turismo.

Rafforzare le misure a sostegno dei lavoratori
I Governi, si legge nel rapporto, dovrebbero garantire una protezione sui salari e sussidi, oltre a incentivi e a tempi più lunghi per il pagamento delle tasse.

Incentivare i viaggi
Il Wttc invita i Governi a introdurre incentivi per l'acquisto di viaggi, inizialmente per il turismo interno e, quando possibile, per favorire gli spostamenti internazionali.

Promuovere il turismo
I Governi, gli enti del turismo e le organizzazioni di marketing delle destinazioni dovrebbero investire sulle attività promozionali e di marketing per stimolare la ripresa del mercato.

Digitalizzare le destinazioni rurali
Necessario, secondo il Wttc, investire in infrastrutture digitali nelle aree minori, nelle destinazioni emergenti e sviluppare competenze digitali nelle comunità locali.

Identità digitali
Secondo il report l'adozione di soluzioni e identità digitali massimizzerà l'efficacia delle misure di sicurezza e prevenzione, accelerando gli spostamenti alle frontiere.

Ripensare il lavoro
Il settore pubblico e quello privato dovranno ripensare e ottimizzare le modalità di lavoro.

Stimolare pratiche sostenibili
Infine bisognerà incentivare le imprese del settore privato ad adottare misure di sostenibilità avanzate.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook