H-Farm: incubatore con vitto e alloggio per startup

21/05/2015
15:40
Leggi anche: H-Farm

Come si costruisce una start up nel turismo? Dove trovare i finanziamenti? E come capire se la propria idea è quella giusta?

Pubblicità

Non è semplice, ma c'è chi ha fatto delle idee innovative il proprio business: H-Farm nei prossimi tre anni investirà 20 milioni in start up (in aggiunta ai 20 già messi sul piatto negli ultimi 10 anni), fornendo percorsi formativi e un supporto anche finanziario.

"Ogni anno riceviamo 1000 candidature di start up per il nostro percorso - spiega Mirko Lalli, fondatore di Travel Appeal, la società di H-Farm che si occupa di turismo -: al momento qui abbiamo 55 start up attive, di cui 10 nel settore turistico".

Il programma di H-Farm è suddiviso in tre tappe: nei primi quattro mesi viene fornito vitto, alloggio (100 le camere a disposizione nella sede) e una somma iniziale di 10mila euro: quindi negli otto mesi successivi si passa a lavorare sullo sviluppo dell'idea, per poi dare il via alla fase di business accelerator nel secondo anno di vita della start up.

Oriana Davini

Leggi anche: H-Farm

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook