Il mondo digitale, tra turismo e 'scimmie': si apre così l'ottava edizione di Be-Wizard

di Claudiana Di Cesare
15/04/2016
12:25
 

L'ottava edizione di Be-Wizard apre i battenti.

Pubblicità

A inaugurarla, Paolo Zanzottera, esperto di digital, che esordisce indossando una maschera da scimmia e introducendo uno spunto di riflessione alla base della Digital Marketing Automation. "L'uomo studia da sempre per eliminare se stesso - apre - e l'automazione lo aiuta a superare i suoi limiti".

Alle macchine sono relegati "lavori da scimmie", mentre quelli intelligenti e creativi restano alle persone. "Le macchine acquisiscono e ordinano i dati - continua Zanzottera - ma sono le persone a gestirli strategicamente". Per utilizzarli al meglio, bisogna "riportare la persona al centro", spiegando all'utente l'utilità delle informazioni che gli si richiedono. Una case history perfetta arriva dal turismo. "Klm con il suo progetto 'meet&seat' - spiega Zanzottera - migliora l'esperienza del cliente consentendogli di sedersi vicino a persone con i suoi stessi interessi".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook