Turismo religioso, Brevivet gioca la carta incoming

di Oriana Davini
07/12/2017
11:35
Leggi anche: Brevivet

Brevivet si affaccia nel mondo dell'incoming e si prepara a portare in Italia turisti alla ricerca di pellegrinaggi e tour culturali su cui si è specializzato negli anni il tour operator.

Pubblicità

Il progetto vedrà la luce nel 2018 e si affiancherà così alla programmazione che si rivolge alla clientela italiana. "Abbiamo anni di competenza alle spalle e rapporti consolidati con i fornitori - evidenzia la direttrice Barbara Chiodi -: pensiamo sia arrivato il momento giusto per provare".

La programmazione
Le proposte, caricate su un'apposita sezione del sito, saranno variegate e includeranno pellegrinaggi e tour religiosi in Italia ma anche pacchetti più complessi, che oltre alla Penisola includono l'Europa e la Terra Santa. "I turisti che vengono dal Brasile, per esempio, spesso arrivano a Fatima, poi vogliono venire a Roma e da lì a Gerusalemme: questo è il nostro target", aggiunge Chiodi.

Il piano di battaglia di Brevivet al momento si focalizza sullo studio dei mercati: l'operatore, che sta mettendo a punto il materiale promozionale, parteciperà alle fiere estere di settore per raccogliere contatti.

Leggi anche: Brevivet

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook