Linea dura sui voucher: il Governo non molla

03/07/2020
14:54
 

Aria di tensione tra il Governo italiano e l’Unione europea dopo la procedura di infrazione aperta per la questione dei rimborsi delle compagnie tramite voucher. Dopo la mossa dell’Ue, che ha contestato la possibilità dei vettori, riconosciuta per decreto dal Governo, di decidere di non rimborsare il volo cancellato causa Covid ma di rilasciare un voucher valido almeno 12 mesi, a livello ufficiale non c’è stato nessun pronunciamento dell’esecutivo Conte.

Pubblicità

Tuttavia, come riporta ilsole24ore.com la scelta dell’Italia sarebbe quella di non cedere all’Europa e di mantenere la legislazione vigente.

Nel mirino anche i pacchetti tutto compreso, che possono godere della stessa possibilità, ovvero quella di riconoscere un voucher al posto del rimborso in denaro.

La resistenza del Governo
La notizia della procedura di infrazione in realtà non è stata una doccia fredda: già alcuni giorni fa il ministro dei Trasporti Paola De Micheli aveva dichiarato che l’Italia aveva ricevuto un richiesta di apertura di procedura di infrazione.

Secondo quanto riportato sempre dal portale del quotidiano finanziario, dall’Italia sarebbe partita una lettera in cui si chiariva la decisione di non fare dietrofront.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook