Le mani di Dubai sugli aeroporti italiani

30/07/2018
14:24
Leggi anche: Dubai

Potrebbe essere solo il primo di una serie di passi alla conquista degli aeroporti italiani: il fondo sovrano di Dubai ha acquisito il 25% di Corporation America Italia, società che gestisce gli scali di Firenze e Pisa.

Pubblicità

L'azienda è infatti una controllata della Corporation America Airports, il più grande gestore privato aeroportuale al mondo che annovera in portfolio 52 scali gestiti in sette paesi, per un totale di passeggeri serviti che l'anno scorso ha superato i 76 mln. E la cui crescita, nei prossimi anni, vedrà l'Italia in pole position.

Palermo e Catania nel mirino
A capo di Corporation America, quotata in Borsa al New York Stock Exchange, c'è il magnate argentino Eduardo Eurnekian, che già nel 2000 provò a stringere un'alleanza con la Sea di Giuseppe Bonomi, senza mai approdare a nulla.

Nel 2013, l'imprenditore è riuscito ad aggiudicarsi la gestione degli aeroporti toscani di Firenze e Pisa, entrambi oggi sottoposti a lavori di ristrutturazione che nei prossimi mesi dovrebbero portare a un ampliamento dei terminal e, nel caso fiorentino, alla costruzione di una nuova pista.

Ma i prossimi passi guardano più a sud: Eurnekian, infatti, in passato aveva manifestato un forte interesse per gli aeroporti di Palermo e Catania. Ora l'alleanza con il fondo di Dubai potrebbe rafforzare i piani di crescita ed espansione sull'Italia e il suo sistema aeroportuale. O. D.

Leggi anche: Dubai

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook