Il booking
di TripAdvisor
arriva anche in Europa

09/07/2015
10:10
Leggi anche: TripAdvisor

Era l’ultimo passaggio per passare alla conquista del turismo online. E ora sembra molto più vicino, anche per il mercato italiano.

Pubblicità

Le prenotazioni via TripAdvisor, che per il momento erano disponibili solo per il mercato statunitense, ora arrivano anche in Europa. E più precisamente in Spagna. Ma, una volta entrati nel calderone del Vecchio Continente ed essersi adattati alle regole Ue per il commercio online, è lecito pensare in un’avanzata più veloce all’interno dei vari mercati europei.

La notizia arriva da preferente.com, che annuncia l’ingresso della catena BlueBay Hotels & Resorts all’interno del sistema di distribuzione di TripAvdisor.

Un problema per le agenzie di viaggi? Forse no, dal momento che la nuova funzionalità del sito di ricerche va a inserirsi in un mercato, quello delle prenotazioni online, già abbondantemente popolato. La mossa potrebbe creare qualche grattacapo in più, invece, ai veri e propri competitor, ovvero coloro che da anni lavorano per consolidare la propria posizione all’interno del segmento e-commere: da booking.com a venere.com, passando per tutti i distributori che hanno fatto dell’online il loro core business. La lotta, ora, è tutta all’interno dei vari siti di prenotazione, metamotori e tutto quanto corre sulla grande rete del web.

Del resto, era prevedibile: TripAdvisor ha già in casa tutto quanto serve per lanciarsi nel business. Primo, la posizione sul mercato: piaccia o meno, il sito web è un punto di riferimento per molti viaggiatori. Secondo, il legame commerciale con le strutture: TripAdvisor ha già contratti con hotel, alberghi e quant’altro, ora si tratta solo di ribaltare tutto sul piano delle prenotazioni.

È vero che TripAdvisor ha compiuto il cammino inverso: mentre altri siti sono piattaforme di prenotazione che ospitano anche commenti, il portale di recensioni è un sito di opinioni che comprende anche un sistema di booking. Ma questo, alla fine dei conti, potrebbe contare poco. Nessuno può più considerare TripAdvisor come un fenomeno passeggero.

Leggi anche: TripAdvisor

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook