Voli cancellati e disservizi: quest’estate pagano gli agenti

25/03/2019
00:04
 

“Cresce il low cost, diminuiscono i charter. E il meccanismo si inceppa. La scorsa estate, per usare un eufemismo, non è stata una delle più tranquille per chi si è messo in viaggio. E la situazione potrebbe non migliorare di molto quest’anno. Perché le vere motivazioni, a detta della distribuzione, sono più che altro nella trasformazione che sta vivendo il settore e non in semplici fenomeni estemporanei” (continua sulla digital edition).

Pubblicità

I disservizi in volo, soprattutto d’estate, non sono una novità. Ma le responsabilità delle agenzie di viaggi sì: dopo il ‘warm up’ dello scorso anno, per la prossima alta stagione le nuove norme della direttiva pacchetti Ue entrano nel vivo. E chi figura come organizzatore del viaggio dovrà accollarsi buona parte del lavoro legato a ritardi, cancellazioni e spostamenti di operativo.

Sul numero di TTG Magazine in distribuzione da oggi e online con la digital edition, i network fanno il punto sulla situazione dei trasporti, provando a disegnare un quadro per la prossima stagione.

Tra Malpensa e Linate
La prossima estate, del resto, i cieli italiani dovranno fare anche i conti con la chiusura di Linate per lavori e lo spostamento dei collegamenti su Malpensa.

Un intervento annunciato e pianificato da tempo, con cui comunque il mondo del turismo dovrà fare i conti.

Ma all’orizzonte c’è anche lo stop ai B737 Max 8 e 9, che costringerà alcune compagnie a correre ai ripari.

IL SERVIZIO COMPLETO SU TTG MAGAZINE, SFOGLIABILE ANCHE ONLINE CON LA DIGITAL EDITION


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook