Bookingkit e la strategia di rilancio: il vademecum per poter ripartire

18/03/2020
13:57
 

Cinque suggerimenti per poter mettere a punto una strategia di rilancio per il dopo emergenza. A stilare il vademecum per il turismo esperienziale è Bookingkit - specializzato in software di prenotazione sul web -,  che segnala come solo il 20% di questo comparto sia digitalizzato, contro il 99% dei voli o il 79% degli hotel.

Pubblicità

Un settore che, dunque, ha ampi margini di crescita nel turismo digitale. Il primo consiglio è, però, definire quali siano le opportunità strategiche su cui puntare nei prossimi dodici mesi, stabilendo gli obiettivi e il ruolo che possono avere i canali di distribuzione.

Altro suggerimento è quello di saper comprendere la distribuzione generale in un settore - quello dei tour e delle attività -, in rapidissima evoluzione, dove gli investimenti delle Ota acelerano e le Dmo potrebbero crescere in modo considerevole. “Le sinergie fra il mercato delle esperienze e il destination marketing, unite alla disponibilità di strumenti digitali come bookingkit, in grado di potenziare i marketplace, rappresentano fattori strategici a favore delle Dmo” commenta Gianmarco Pappalardo, Country Manager di bookingkit Italia (nella foto). E continua: “I benefici delle Dmo per gli operatori vanno dalla grande conoscenza del territorio locale fino alle commissioni, in genere, minori”.

Individuare i canali giusti
Occorre, inoltre, saper individuare i canali giusti evitando di focalizzarsi solo sulle Ota globali, sottostimando l’impatto che possono avere canali più piccoli.

Altro suggerimento di bookingkit è di perfezionare l’offerta, verificando ad esempio che l’esperienza proposta sia in lingua locale, con descrizione e foto di qualità, che il format sia competitivo (ad esempio visite in piccoli gruppi con orari garantiti), e infine che la strategia di prezzo sia in linea con il pricing model del canale.

Ultimo passo: ottimizzare la distribuzione. I distributori, infatti, sono alla ricerca di processi operativi più semplici e cresce sempre di più l’utilizzo, da parte delle piattaforme online, di equazioni in cui il risparmio di tempo e la semplificazione dei processi operativi influenzano il ranking di un prodotto.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook