Come la “connessione emozionale” può aiutare le agenzie a superare il covid-19

di Amina D'Addario
27/04/2020
12:58
 

Le agenzie di viaggi che in queste settimane riusciranno a mantenere una "connessione emozionale" con i consumatori riemergeranno più forti da questa fase. Lo sostiene GlobalData, società di analisi e gestione dati che ha evidenziato come, anche in un momento di difficoltà come questo, mettere in campo "semplici iniziative" per mantenere un filo diretto con i propri clienti è fondamentale.

Pubblicità

Un legame profondo
Ma come costruire un legame più profondo con chi tornerà a prenotare una vacanza? Ci sono aziende, spiega GlobalData, che hanno incoraggiato i clienti a scrivere testi su esperienze di viaggio passate, "poi pubblicati sui canali social della compagnia". Oppure altre che hanno scelto di promuovere brevi video "allo scopo di suscitare la voglia di viaggiare" e rassicurare i consumatori sul fatto che, anche se da casa, "gli agenti hanno continuato a lavorare per dare risposte".

Semplici idee che, sostiene Johanna Bonhill-Smith, Travel & tourism analyst di GlobalData, "possono aiutare gli addetti ai lavori a costruire una relazione più profonda con i propri clienti, ma anche - aggiunge - a catturare l'interesse di molti altri".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook