Yalla Yalla nell'arena della distribuzione. "Ma non saremo un network"

di Oriana Davini
21/03/2013
09:57

Ha chiuso il 2012 triplicando il fatturato, conta di raggiungere il break even prima di dicembre e spinge su consolidamento e sviluppo innovativo: Yalla Yalla viaggia controcorrente e punta a sorprendere il mercato con un tris di novità e annunciando cambiamenti in arrivo entro l'estate. Anche sul fronte della distribuzione.

Pubblicità

Alla domanda se la direzione intrapresa è verso una rete fisica, Manuel Mandelli, presidente e cofondatore, risponde evasivo: "Qualcosa del genere". Aggiungendo poi che "questo è il momento del social commerce". Quindi passa la palla al ceo, Paolo Pezzoli (nella foto), che puntualizza: "Non vogliamo ripetere l'esperienza classica dei network".

Per il momento, Yalla Yalla si concentra sull'e-commerce, settore che l'anno scorso è cresciuto del 25 per cento in Italia e "nel quale vogliamo compiere una rivoluzione", commenta Mandelli.

Tre le novità già in atto: pagamento dello stesso viaggio con più carte di credito diverse senza costi aggiuntivi; pagamento posticipato a 30 giorni prima della partenza a fronte di un acconto del 30 per cento; possibilità di avere un agente di viaggio dedicato. "I nostri valori sono chiari: trasparenza nel prezzo finale, comodità e sicurezza", assicura Mandelli.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook