Fisco e consumi in agenzia: l’incognita ‘Trise’

16/10/2013
12:15

Qualcuno aveva proposto l’infelice nome di ‘Taser’, ora l’ultima ipotesi è di chiamarla ‘Trise’. Ma la sostanza non cambia: la legge di stabilità rilancia sul fronte delle imposte immobiliari con la tassa sui servizi.

Pubblicità

Come riporta Il Sole 24 Ore, il nuovo balzello sarà suddiviso in due parti: la Tari sui rifiuti e la Tasi sui servizi indivisibili. Il tutto prenderà il posto dell’Imu sulle prime case non di lusso e della Tares.

L’incognita, però, resta ancora quella sull’importo definitivo che i cittadini si troveranno a pagare. Come molti hanno messo in luce negli ultimi anni, a influire sui consumi di un bene come il turismo è soprattutto l’incertezza. Che, anche quest’anno, accompagnerà i possibili viaggiatori. È facile pensare che i dubbi sulla ‘Trise’  influenzeranno le scelte in materia di viaggi nei prossimi mesi.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook