Garibaldi Hotels, si ricomincia dal 19 giugno

10/06/2020
12:29
 

Garibaldi Hotels è pronto per la ripartenza. Il Gruppo alberghiero ha fissato la riapertura di una selezione di strutture, che tra giugno e luglio potranno accogliere i turisti nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19.

Pubblicità

Il calendario prevede dal 19 giugno l’apertura del Club Campoverde a San Cataldo (Le), del city hotel San Giusto a Roma e dell’albergo diffuso Dimora Sant’Anna a Carovigno (Br), nonché, in montagna, dell’Hotel Piaz a Pera di Fassa (Tn).

Il 26 giugno sarà la volta dell’Avalon Sikani Resort, a Gioiosa Marea (Me). Il 4 luglio sono previste invece le riaperture del 19 Resort di Santa Cesarea Terme (Le); del Falconara Resort, a Marina di Butera (Cl) nella costa sud della Sicilia; e dell’Hotel Monzoni, a Sèn Jan di Fassa (Tn).

“La scelta di riaprire alcune strutture non è solo dettata da esigenze economiche o di visibilità sul mercato, ma è un atto doveroso verso i nostri ospiti e verso tutti i nostri dipendenti stagionali – spiega Egidio Ventimiglia, amministratore delegato di Garibaldi Hotels -. Ci aspetta un’estate sfidante, ci siamo trovati di fronte ad una situazione completamente nuova e ad uno scenario imprevedibile per questo motivo, in questi mesi, abbiamo fatto un grande lavoro di riorganizzazione per adeguare il prodotto alle nuove esigenze sanitarie e formando il personale con l’obiettivo di garantire una vacanza serena ai nostri ospiti e a tutto lo staff. Dopo l’attivazione, già nei mesi scorsi, di una polizza sanitaria per i nostri collaboratori abbiamo previsto anche i test sierologici, sia prima dell’inizio dell’attività lavorativa che periodica, perché la salute e la sicurezza sono la nostra priorità”.

Le misure
Per la ripartenza, il Gruppo ha messo a punto un protocollo di sicurezza nel rispetto di tutte le normative regionali e ministeriali con l’obiettivo di far vivere in serenità la vacanza agli ospiti.

Non sarà necessario un uso intensivo delle mascherine poiché, spiega il Gruppo, le strutture dispongono di ampi spazi verdi all’aperto e grandi aree comuni che con le apposite segnaletiche permettono di risolvere in maniera naturale il problema del distanziamento sociale.  

Tutti i pasti saranno proposti con servizio al tavolo. Dove possibile ed in base alle normative che giorno dopo giorno vengono aggiornate, si potrà eventualmente prevedere un servizio al buffet servito, mantenendo sempre il distanziamento; sarà possibile prenotare il tavolo scegliendo l’orario più consono alle proprie esigenze, in alcune strutture è già previsto il servizio in camera, in altre il take away.

Non mancherà l’intrattenimento, lo sport e particolare attenzione sarà riservata ai più piccoli con attività di assistenza e animazione prevista in piccoli gruppi per far vivere in sicurezza a tutta la famiglia una piacevole vacanza.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook