Stretta sui controlli,
test obbligatori
per chi proviene
dai Paesi a rischio

13/08/2020
09:16
 

Alla fine la stretta sui controlli da tutti coloro che arrivano da Croazia, Grecia, Malta e Spagna è arrivata. Il minsitro della Salute Roberto Speranza ha infatti firmato l’ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chiunque venga dai quattro Paesi mediterranei più a rischio in questo momento.

Pubblicità

In realtà le alternative sono due: o ci si sottopone al tampone 72 ore prima di partire e si presenta al vettore, all’atto dell’imbarco, il risultato negativo, oppure appunto si deve fare il tampone entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale nell’azienda sanitaria locale di riferimento.

“In attesa di sottoporsi al test – aggiunge l’ordinanza - le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora”.
Le persone giunte da Croazia, Grecia, Malta e Spagna dovranno, anche se asintomatiche, comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

La Colombia entra in black list
L’ordinanza, per ora, non parla di quarantena per chi arriva da quegli Stati, misura che invece è già in vigore per coloro che provengono dall’area extra Schenghen o da Romania e Bulgaria. In compenso, però, il ministro della Salute ha deciso di aggiungere la Colombia alla lista dei Paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook