Da Alpitour ad Alitalia: la lunga carriera di Aversa, il timoniere del gruppo Nicolaus

di Oriana Davini
18/01/2019
11:02
Leggi anche: Nicolaus

Ha un aspetto sobrio che scompare non appena inizia a raccontare la propria vita nel turismo: Pietro Aversa (nella foto) è l'uomo chiave nello sviluppo di Nicolaus.

Pubblicità

Dallo scorso dicembre ricopre la carica di presidente di Erregi, la holding di proprietà di Giuseppe e Roberto Pagliara alla quale fa capo il tour operator che possiede anche il marchio Valtur. Ma in realtà la collaborazione tra il manager di Milano e i fratelli di Ostuni dura da quattro anni.

“Pietro ha una lunga esperienza alle spalle – conferma Giuseppe Pagliara – e svolge un ruolo fondamentale: mediare tra me e mio fratello, due caratteri complementari ma entrambi forti”. E aggiunge: "È stato bravo a darci un indirizzo senza sconvolgere troppo una macchina che funzionava già bene”.

Dal tour operating al trasporto aereo
D'altra parte, Aversa ha alle spalle un curriculum di tutto rispetto: è stato il primo manager della Fiat sotto i 30 anni, negli anni Ottanta ha lavorato in Alpitour con la famiglia Isoardi, azienda che, ricorda lui stesso, “quando sono arrivato fatturava 14 miliardi di lire e quando sono uscito 450 miliardi”. E' stato l'artefice dell'alleanza Klm-Alitalia, vice presidente Iata, co-fondatore di Opodo.

Ora ha davanti a sé una nuova sfida, anzi due perché come sottolinea Giuseppe Pagliara, “è importante ricordare che in questi mesi dopo l'acquisizione di Valtur Nicolaus non si è mai fermata, anzi abbiamo dato un'accelerata importante. E il merito è del fatto che dietro di noi abbiamo una squadra che funziona molto bene”.

Leggi anche: Nicolaus

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook