Valtur, con i commissari via al piano di risanamento

di Lino vuotto
18/10/2011
17:40
Pubblicità

Tramontata definitivamente l'ipotesi di un salvataggio per mano di un cavaliere bianco, Valtur entra nell'era dell'amministrazione straordinaria prevista dalla legge Marzano. Obiettivo: avviare il piano di risanamento dei debiti, saliti a quota 303,6 milioni di euro e distribuiti tra istituti bancari, di cui 62 milioni verso le banche, 85 verso i fornitori e 96 nei confronti di Erario e istituti di previdenza. Il tutto garantendo 'l'opertività quotidiana, che sta procedendo nell'assoluta normalità" assicura una nota del t.o. "Il piano depositato dalla società - spiega spiega ancora il comunicato -, concepito per essere realizzato nel minor tempo possibile, prevede la continuità aziendale e la salvaguardia dei livelli occupazionali".  Per abbattere l'indebitamento finanziario è prevista, inoltre, "la dismissione di immobili non strategici e villaggi - puntualizza ancora la nota del t.o. -, che possono essere utilizzati in locazione per 110 milioni di euro, e un aumento di capitale tra i 30 e i 50 milioni".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook