Exor cede Alpitour ai fondi Wise e J. Hirsch

di Lino vuotto
23/12/2011
17:50
Leggi anche: Alpitour, Exor, wise
Pubblicità

Alpitour passa di mano. Al termine di una corsa contro il tempo per chiudere l'operazione entro fine anno, Exor ha ceduto il tour operator ai fondi di private equity che fanno capo a Wise Sgr Spa e J. Hirsch & Co, a cui si affiancano altri soci finanziari tra cui Network Capital Partners, per un controvalore di 225 milioni di euro. "Gli acquirenti effettueranno l'operazione - si legge in una nota di Exor - attraverso un veicolo societario appositamente costituito ed opportunamente capitalizzato. Exor incasserà un corrispettivo pari a 210 milioni di euro, a cui si aggiungerà un prezzo differito di 15 milioni, che maturerà interessi". Come anticipato nei giorni scorsi, per la finanziaria del Lingotto non si tratterà di una totale uscita di scena dal capitale del tour operator, in quanto rileverà una quota pari al 10% della società che verrà creata, per un controvalore pari a 10 milioni di euro "e potrà pertanto beneficiare pro quota - prosegue la note - di eventuali incrementi di valore della società. Il closing dell'operazione - che è subordinato al verificarsi di alcune condizioni sospensive, tra cui il rilascio delle autorizzazioni da parte delle autorità competenti e la chiusura dei finanziamenti bancari da parte dell'acquirente - è previsto nel primo trimestre del 2012".

Leggi anche: Alpitour, Exor, wise

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook