Crociere fluviali sold out per l'estate Giver Viaggi

di Oriana Davini
16/09/2013
08:59
Leggi anche: Giver

Dopo una partenza sottotono, l'estate di Giver Viaggi si è chiusa in positivo. L'operatore è già al lavoro sulla programmazione invernale, ma intanto regola i conti registrando il tutto esaurito delle crociere fluviali e il 22 per cento di utile generato dal Grande Nord nei mesi estivi.

Pubblicità

“Non ce lo aspettavamo – ammette Andrea Carraro, direttore marketing e comunicazione –, invece c'è stato un ottimo recupero, anche per quanto riguarda il Canada”.

Merito di una strategia che non ha mai abbassato la guardia sulla comunicazione, con un investimento che, da gennaio all'estate, ha pesato per 400mila euro in cataloghi e advertising. “Stiamo valutando l'organizzazione di serate per gli agenti di viaggi”, anticipa il manager.

Le aspettative sui mesi freddi sono alte, soprattutto perchè quello del 2013 sarà “l'inverno migliore degli ultimi undici anni per vedere l'aurora boreale, che ormai è diventata la prima attrazione per la Scandinavia in inverno”, conferma Carraro.

Leggi anche: Giver

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook