A ciascuno il suo
Un vademecum
per scegliere
il posto in aereo

24/08/2018
08:09
 

Sei un amante delle comodità? Un dormiglione? Ti piace spostarti di frequente, oppure sei molto freddoloso? Nessun problema, in aereo c’è sempre un posto che fa per te. Arriva dal sito Insider il vademecum per i passeggeri in volo che, in dieci mosse, aiuta i viaggiatori a trovare a bordo la sistemazione più adatta alla proprie esigenze.

Pubblicità

A fare della scelta del posto migliore una vera e propria scienza, spiega corriere.it, è Kaipo Kauka, un assistente di volo dell’Hawaiian Airlines, che spiega a Insider perché i posti a bordo non siano affatto tutti uguali.

Vicino alle uscite d'emergenza fa più freddo
Chi, ad esempio, vuole dormire il più possibile indisturbato non potrà che scegliere il posto al finestrino. I più freddolosi, invece, avranno l’accuratezza di stare lontano dalle uscite d’emergenza, da cui penetra sempre aria fredda.

Per sfamarsi più rapidamente basta scegliere le prime cinque file, perché in genere gli assistenti di volo iniziano a servire snack e bevande proprio partendo dalla parte anteriore del velivolo. Un posto al finestrino e il più lontano possibile dalla zona cucina garantirà, invece, maggiore silenzio, mentre uno vicino alle uscite d’emergenza consentirà di stare più comodi, perché in quella zona le file hanno una maggiore distanza fra loro.

Davanti si 'balla' di meno
Chi, poi, ha necessità di allungare il più possibile le gambe potrà scegliere uno dei sedili posti immediatamente dietro la paratia che, in genere, divide la prima classe dall’economy, che però non hanno il poggiapiedi. Se, infine, la paura delle turbolenze è quasi incontrollabile si può optare per un posto nella parte anteriore dell’aereo e il più avanti possibile; in questa zona, infatti, si ‘balla’ un po’ di meno. Un piccolo escamotage per controllare la propria ansia, soprattutto durante i voli più lunghi.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook