Spohr, Lufthansa
contro le low cost:
“La guerra dei prezzi
schiaccia il settore”

16/07/2019
08:09
Leggi anche: Ludovico Scortichini

Le low cost? “Schiacciano i guadagni del settore”. L’ad di Lufthansa, Carsten Spohr, torna a lanciare i suoi strali sul mondo dei vettori a basso costo e sulla loro guerra dei pezzi, che rischia di scardinare il business delle major drogando il mercato con tariffe non redditizie. D’altronde la stessa Ryanair non ha mai fatto mistero su quella che è una sua priorità: non voler alzare i prezzi per catturare quanti più passeggeri possibile.

Pubblicità

E la Repubblica riporta le parole pronunciate dall’a.d. di Lufthansa in un’intervista al quotidiano svizzero ‘Nzz am Sonntag’: i biglietti aerei sotto i 10 euro sono “economicamente, ecologicamente, politicamente irresponsabili e non dovrebbero esistere”.

"Pur di crescere, le low cost perdono denaro"
I due maggiori vettori low cost europei, osserva Spohr, “perdono enormi quantità di denaro” pur di crescere in Germania, mercato domestico di Lufthansa. “Nessuno ci spingerà fuori dal nostro territorio” ribadisce il manager, che però ammette: “La guerra dei prezzi sta lasciando le sue tracce su di noi”.

E in effetti Lufthansa ha tagliato le previsioni di utile per il 2019 a un massimo di 2,4 miliardi di euro: un deciso passo indietro rispetto al risultato riportato lo scorso anno.

Leggi anche: Ludovico Scortichini

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook