Traghetti Sardegna: la Regione lancia la sfida

di silvana piana
03/05/2011
10:27
La Regione Sardegna stringe i tempi per l'immissione in mare di due traghetti a marchio Saremar per l'alta stagione. Un piano che metterebbe in diretta concorrenza l'amministrazione dell'isola con i big dei traghetti, accusati di avere aumentato in maniera eccessiva le tariffe. Potrebbe infatti concludersi già entro il prossimo 20 maggio la prima fase della procedura avviata dall'amministrazione per affittare due unità da rendere operative tra il 15 giugno e il 15 settembre.

Un bando pubblico su 4 quotidiani
Dopo l'annuncio dei giorni scorsi da parte del Governatore Ugo Cappellacci, è stato pubblicato un bando pubblico su 4 quotidiani (Corriere della Sera, Repubblica, Il Sole 24 Ore e Financial Times) relativo appunto all'affitto di due navi. L'intenzione è di renderle operative sotto il brand Saremar, controllata al momento al 100% dalla Regione. L'obiettivo dichiarato della Regione è di entrare sul mercato con prezzi concorrenziali e calmierati: secondo il Governatore Cappellacci non dovranno superare i 200 euro per una famiglia di 4 persone. Durante questa fase verranno inoltre prese in considerazione le disponibilità in merito agli approdi per valutare quali possono essere le rotte più adatte.

La Regione Sardegna stringe i tempi per l'immissione in mare di due traghetti a marchio Saremar per l'alta stagione. Un piano che metterebbe in diretta concorrenza l'amministrazione dell'isola con i big dei traghetti, accusati di avere aumentato in maniera eccessiva le tariffe. Potrebbe infatti concludersi già entro il prossimo 20 maggio la prima fase della procedura avviata dall'amministrazione per affittare due unità da rendere operative tra il 15 giugno e il 15 settembre.

Pubblicità

Un bando pubblico su 4 quotidiani
Dopo l'annuncio dei giorni scorsi da parte del Governatore Ugo Cappellacci, è stato pubblicato un bando pubblico su 4 quotidiani (Corriere della Sera, Repubblica, Il Sole 24 Ore e Financial Times) relativo appunto all'affitto di due navi. L'intenzione è di renderle operative sotto il brand Saremar, controllata al momento al 100% dalla Regione. L'obiettivo dichiarato della Regione è di entrare sul mercato con prezzi concorrenziali e calmierati: secondo il Governatore Cappellacci non dovranno superare i 200 euro per una famiglia di 4 persone. Durante questa fase verranno inoltre prese in considerazione le disponibilità in merito agli approdi per valutare quali possono essere le rotte più adatte.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook